Aerei e yacht in picchiata: Silvio perde dieci milioni - Libero Quotidiano

Aerei e yacht in picchiata: Silvio perde dieci milioni - Libero Quotidiano







Una botta da dieci milioni di euro in un solo anno. Silvio Berlusconi ha dovuto svalutare la sua flotta aerea detenuta da Alba servizi aerotrasporti (gruppo Fininvest) e perfino il leggendario Morning Glory, lo yacht
a vela di oltre 50 metri che il Cavaliere acquistò da Rupert Murdoch.
Sarà per la crisi che ha ristretto il mercato dei beni di lusso. Sarà
per i tagli ai bilanci aziendali che hanno inevitabilmente ristretto i
pretendenti all’acquisto. Sarà anche perché in alcuni Paesi ci si tiene
ben alla larga dallo sfoggio di beni di lusso come superbarche e aerei
privati per non avere due minuti dopo il fisco in casa. Fatto sta che
nel 2013 è davvero crollato il valore della flotta di Berlusconi.


Vecchio valore - I quattro aerei privati
pagati originariamente 76,4 milioni di euro (due hanno 13 anni, uno tre
anni e l’ultimo solo due anni) erano a bilancio a fine 2012 per 41,02
milioni di euro. In un solo anno sono stati svalutati e scesi a 35,2
milioni. Uno di questi, un Hawker 800 (XP O-RPNY), entrato in esercizio
nell’aprile 2001 con un costo originario di 14,2 milioni di euro, era
stato messo sul mercato dalla società il 28 settembre 2012. Il mandato
di vendita è stato formalizzato l’8 marzo 2013 a una cifra immaginata di
2,31 milioni di euro (...)

Posta un commento