E Renzi festeggia con il cinema hot di Seul


Matteo Renzi sa come usare il fisco per fare ripartire l'economia. Con delibera della giunta comunale di Firenze pubblicata nell'albo pretorio il 15 aprile scorso, è stato approvata una griglia di sconti fiscali per il tradizionale Festival del film della Corea del Sud giunto ormai alla sua undicesima edizione. Il povero Renzi probabilmente non ha visto il cartellone di quest'anno, in grado di fare arrossire più di un boy scout come lui per la nutritissima sezione del film erotico. A cui è stata concesso uno sconto Cosap dell'80%, e il dimezzamento di tutte le tasse su pubblicità e affissioni. Decisione saggia, perché i film erotici coreani hanno fatto un vero e proprio boom quest'anno, con sale sempre piene, applausi e richieste di bis. 
Posta un commento