IL TG1 DI RIOTTA? FARCITO DI POLITICA ASSAI PIU' DI QUELLO DI MIMUN

video Il direttore del Tg1, Gianni Riotta, ha replicato sabato scorso con una lettera al quotidiano Libero ai dati sulla par condicio pubblicati su Italia Oggi e ripresi dal quotidiano diretto da Vittorio Feltri. Riotta sostiene che quel confronto aprile 2005- aprile 2007 è relativo a "due sole settimane" e che nel 2005 "il tg1 era in condizioni di par condicio elettorale". Di più: sostiene Riotta di potere vantare un dato di cui va fiero: avrebbe dimezzato la politica trasmessa sul Tg1. Per sostenere la sua tesi l'attuale direttore del Tg1 cita fonti non pubbliche. Quelle pubbliche invece sono fornite sul sito Internet dell'Autorità di garanzia nelle comunicazioni. E dicono l'esatto opposto. Innanzitutto il raffronto contestato non era relativo a due settimane, ma a 30 giorni: quelli del mese di aprile 2005 e 2007. Di questi 30 giorni solo uno, il primo aprile 2005, era in regime di par condicio. Un giorno su 30 evidentemente non può sfalsare la media. Quanto agli spazi dedicati alla politica nel video si può vedere il raffronto sugli ultimi sei mesi censiti dall'Autorità: dal 1° aprile al 30 settembre 2007, raffrontati evidentemente con gli stessi mesi del 2005, quando a dirigere il Tg1 era Clemente J. Mimun. Il Tg1 di Riotta in questi sei mesi ha dedicato alla politica 73 ore, 21 minuti e 51 secondi Il Tg1 di Mimun negli stessi mesi ha dedicato alla politica 69 ore, 16 minuti e 18 secondi Il Tg1 di Riotta ha intervistato politici per 19 ore 49 minuti e 55 secondi Il Tg1 di Mimun ha intervistato politici per 17 ore, 24 minuti e 35 secondi I dati non lasciano dubbi: Riotta offre più spazi alla politica del predecessore
Posta un commento